Il Melanoma

19 febbraio 2016 - 2 minutes read
a cura del Dr. Andrea Maurichi

l melanoma è un tumore maligno che origina prevalentemente sulla pelle ed è in aumento progressivo nella popolazione. Gli individui di pelle chiara (che al sole presentano un marcato eritema cutaneo e si abbronzano poco), con occhi chiari, capelli rossi o biondi sono tra le tipologie più colpite dalla malattia. Un altro fattore che aumenta il rischio è la presenza di un elevato numero di nevi. L’identificazione precoce del melanoma è facilitata dal fatto che, trattandosi di una malattia cutanea, è frequentemente esposta alla vista.

Nella prevenzione delle neoplasie cutanee può essere utile l’autoesame per identificare nevi nuovi, atipici o che si sono modificati nel tempo seguendo per esempio la storica regola dell’ABCDE.
A: Asimmetria nella forma (un neo benigno è generalmente circolare o comunque tondeggiante, un melanoma è più irregolare).
B: Bordi irregolari e indistinti.
C: Colore variabile (ovvero con sfumature diverse all’interno del neo stesso)
D: Dimensioni in passato venivano considerati a rischio i nevi sopra i 6 mm di diametro. Questa caratteristica è attualmente superata: la diagnosi precoce ha reso frequente il riscontro di melanomi anche di piccolissime dimensioni.
E: Evoluzione quando, nell’arco di poche settimane o mesi si verificano modificazioni nella forma, nel colore, nelle dimensioni del nevo.

melanoma-boscovich-01

La diagnosi di melanoma è essenzialmente clinica e molto importante il supporto offerto dalla dermatoscopia, un microscopio che consente di diagnosticare un melanoma in fase estremamente iniziale.

melanoma-boscovich-02

Il melanoma se è identificato in uno stadio precoce può essere efficacemente curato mediante una terapia chirurgica con eccellenti possibilità di guarigione.

SCARICA ARTICOLO